Un nome, una garanzia di successo

MUSIC DANCE AFRO 70/80/90

Oltre 40 anni di carriera, serate afro in tutta Italia, Austria e Germania e ben oltre 250 date l'anno tra discoteche e feste estive, anche due spettacoli in una sera in location diverse.
L’evoluzione della musica dance in Italia, dagli anni ’70 ad oggi, vista da un osservatorio privilegiato, quello di Yano, uno dei più famosi e amati dj italiani identificato in maniera impropria con la musica «afro» e ancora oggi sulla scena con Yano Project e Yano Music Machine.
Il suo è uno stile così nuovo che la prima etichetta che gli appiccicano, «afro», resta e seppure scorretta, continua a restare. «Tutto è iniziato nel 1983, al tramonto dell’epoca hippy. Come intermezzo tra un dj set e l’altro, nelle discoteche in cui lavorava venivano chiamati musicisti con bonghi e altre percussioni. Da lì, non sapendo come chiamare questa nuova musica, l’hanno chiamata “afro”, anche se è lontana anni luce dall’Africa e dalla musica africana». La febbre dell’afro contagiò anche Austria e Germania, oltre al nord Italia.
La Storia continua...